Apple rilascia l'aggiornamento iOS che protegge l'iPhone dallo spionaggio; sapere come proteggersi

  L'azienda californiana ha rilasciato un aggiornamento in procinto di rendere disponibile il suo nuovo sistema operativo, iOS 15, per contenere possibili attacchi malware, scopri su 22Bet come proteggerti da questi attacchi.

Gli utenti iPhone dovranno aggiornare i propri dispositivi un'ultima volta prima di mettere in sicurezza il nuovo sistema operativo introdotto dall'azienda, iOS 15, che sarà disponibile lunedì prossimo 20. Questo perché Apple ha rilasciato una nuova versione di iOS per correggere un difetto di sicurezza del sistema , legato alle vulnerabilità sfruttate da Pegasus, software spia israeliano. Anche i sistemy iPadOS, WatchOS e MacOS Big Sur e Catalina riceveranno aggiornamenti di sicurezza.

Lunedì scorso, 13, Apple ha rilasciato una nota in cui avvisava i propri utenti dell'importanza dell'aggiornamento, che può impedire al software di accedere al telefono cellulare tramite file, come i PDF, ad esempio. L'aggiornamento richiesto per iPhone e iOS 14.8.

"L'elaborazione di un PDF pericoloso può portare all'esecuzione di codice arbitrario", si legge nella nota. "Apple è a conoscenza di un rapporto secondo cui questo problema potrebbe essere stato attivamente sfruttato".

Per aggiornare il tuo iPhone alla nuova versione di iOS, devi accedere alle impostazioni del tuo telefono, fare clic su "Generale" e poi su "Aggiornamento software". Lo schermo mostrerà la versione disponibile — iOS 14.8 — e un pulsante per scaricare e installare l'aggiornamento.

Protezione

La società ha anche affermato che lavora per garantire che il maggior numero di persone possa essere al sicuro utilizzando il sistema operativo del marchio. Nei documenti che hanno rivelato l'invasione dei telefoni cellulari dei giornalisti, 34 di 37 dispositivi interessati erano iPhone.

"Gli attacchi come quelli descritti sono altamente sofisticati, costano milioni di dollari per essere sviluppati, generalmente hanno una durata di vita breve e sono usati per colpire individui specifici", ha affermato Ivan Krstic, che dirige l'architettura di sicurezza e le operazioni di ingegneria di Apple, in una dichiarazione. 

"Anche se questo significa che non rappresentano una minaccia per la stragrande maggioranza dei nostri utenti, continuiamo a lavorare instancabilmente per difendere tutti i nostri clienti e aggiungiamo costantemente nuove protezioni per i loro dispositivi e dati".

 

Pegasus è apparso sui media nel luglio di quest'anno, quando Amnesty International, insieme all'ONG Forbidden Stories, ha rivelato casi di spionaggio sui cellulari di giornalisti, attivisti e imprenditori: il software, della società NSO Group, sarebbe stato contratto dai governi per monitorare le attività di questi gruppi. 

 

Con un attacco silenzioso, Pegasus potrebbe entrare nei sistemi operativi Android e iOS senza che l'utente faccia clic su collegamenti o apra pagine sospette. Una volta installato, il software aveva accesso a posizione, contatti, tabulati telefonici e persino applicazioni crittografiche, come WhatsApp, ad esempio.

 

In una dichiarazione, la NSO ha affermato che "continuerà a fornire servizi di intelligence e forze dell'ordine in tutto il mondo con tecnologie salvavita per combattere il terrorismo e la criminalità". Secondo l'azienda, il software è commercializzato solo ad agenzie governative approvate da Israele e che lo strumento è un punto di aiuto per combattere terroristi e criminali.

 jf

 

 © COPYRIGHT ITALIAN INSIDER
UNAUTHORISED REPRODUCTION FORBIDDEN